Fiorella Di Cillo
14 Articles0 Comments

L’Etiope e la necessità dell’indie-rock

Visto il nome, questo potrebbe essere un disco celebrativo di tanti anni di carriera, Tutti i successi. E invece si tratta del disco d’esordio della band milanese L’Etiope. La storia di questa band, inizia tre anni fa, col chitarrista e…

Loyle Carner – Not Waving, But Drowning

Aprile più di Marzo è stato un mese inteso e incerto, sia dal punto di vista meteorologico (un giorno piove e fa freddo, quello dopo c’è un sole caldo) che quello musicale: moltissimi nuovi dischi, alcuni riusciti, altri meno. Ecco,…

Glen Hansard – This Wild Willing

Ci sono alcuni album capaci di colpire subito le parti più intime del cuore di chi l’ascolta. Forse dipende da un sound accattivante, da una voce sussurrata e sensuale, dal modo in cui gli strumenti si amalgamano per diventare un…

Fuori dall’Hype è il nuovo album dei Pinguini Tattici Nucleari

“L’Hype non si spiega, non ha regole: capita, o non capita. Chi è fuori dall’Hype vive dove il vento non porta farfalle.” Si presentano così i Pinguini Tattici Nucleari, alla vigilia dell’uscita del loro nuovo disco, Fuori dall’Hype, quarto album in…

Nilüfer Yanya e lo straordinario album di debutto Miss Universe

Inizia con una voce composta ed educata, “Grazie per aver inserito i tuoi dettagli e benvenuti a WWAY HEALTH” l’album di debutto della giovane londinese Nilüfer Yanya. Un messaggio firmato WWayHealth, un fittizio “care program”, accompagnato da una solo in…

The Cinematic Orchestra – To Believe

A tutti noi è capitato almeno una volta nella vita di dover aspettare. Di non poter far altro che stare lì, fermi e forse anche un po’ sofferenti, senza poter far nulla se non sperare di poter dire, una volta…

Stella Donnelly: l’eroina folk del femminismo

Beware of the Dogs è il disco di esordio della giovanissima songwriter australiana Stella Donnelly

Hozier – Wasteland, Baby!

Correva l’anno 2013. Un anno che sembra vicinissimo, che sembra ieri. E invece sono passati 6 anni da quando ogni radio, ogni playlist, ogni locale trasmetteva la prepotente e dissacrante Take me to Church, cantata dall’irlandese Hozier. La sua voce…