Marina Bisogno
50 Articles0 Comments

Ricette semplici: pubblicati in Italia i primi racconti di Madeleine Thien

La nostalgia è un dolore per il ritorno, dice l’etimologia della parola. Secondo Will, uno dei personaggi de La mappa della città, l’ultimo racconto contenuto nella raccolta Ricette semplici della canadese Madeleine Thien (66thand2nd, traduzione di Maria Baiocchi e Anna…

Lettera a un bambino mai nato: un libro che palpita ancora

Ci sono libri che sono classici e meritano di essere riletti. Lettera a un bambino mai nato di Oriana Fallaci palpita, con i suoi contenuti ancora attuali e pieni di punti di domanda.

Mio amato Frank: storia di un amore che fece scandalo

Nei primi anni del Novecento la storia d’amore tra l’architetto più famoso d’America e la moglie del suo cliente inquieta i benpensanti. Si grida allo scandalo e scatta la gogna. Tutto questo lo racconta il libro Mio amato Frank della scrittrice Nancy Horan.

Diario di un delicato: il testamento sentimentale di Pierre Drieu La Rochelle

Diario di un delicato è considerato il testamento sentimentale e letterario dello scrittore francese Pierre Drieu La Rochelle. Un testo duro, che non lascia indifferenti.

Almarina: perdersi nel nuovo romanzo di Valeria Parrella

“L’abbandono era il mare e il mio cuore era Nisida” C’è un posto bellissimo a Napoli, sospeso tra la terra ferma ed il mare. È squassato dal vento e baciato dal sole, ben visibile dal Parco Virgiliano a Posillipo. In…

L’amica geniale: se c’è una rivoluzione privata, è leggere

“C’era qualcosa di insostenibile nelle cose, nelle persone, nelle palazzine, nelle strade, che solo reinventando tutto come in un gioco diventa accettabile. L’essenziale, però, era saper giocare e io e lei, io e lei soltanto, sapevamo farlo”. Gli occhi di…

Jeanne Hébuterne e Amedeo Modigliani | Un’artista all’ombra di un artista

Capita che una pittrice talentuosa e promettente si senta solo una ragazza. Capita anche che una ragazza desiderabile non percepisca fino in fondo questo aspetto e lasci a un uomo la migliore rappresentazione di sé, finendo col dipendere da questo…

Green book: se la segregazione razziale è bieca ignoranza

Potremmo dire che Green book, il film di Peter Farrelly candidato a cinque premi Oscar (tra gli altri miglior film e miglior sceneggiatura originale) è una storia ambientata in America negli anni Sessanta, nel pieno della segregazione razziale che, feroce…