Sara Deon
7 Articles0 Comments

Dall’armadio alla Piazza Rossa: (r)esistenze queer nella Russia di Putin

C’è uno spettro che si aggira nella Russia contemporanea. A seconda dell’interlocutore, può essere l’omosessualità, o l’omofobia. Per gli osservatori più disincantati e promulgatori di valori liberali, non è difficile individuare qual è fra i due ad attanagliare la grande…

Carmen Maria Machado: la donna pazza nella soffitta

Carmen Maria Machado sta leggendo ad alta voce un racconto tratto dal suo primo libro, quando un uomo di mezz’età, l’unico presente in sala, si avvicina e le fa una domanda. L’uomo ha una curiosità: come – e perché –…

Oltre i confini: Le Transizioni di Pajtim Statovci

Lo scorso luglio, la pop star britannica di origine kosovara Dua Lipa finiva nel mirino delle polemiche in seguito alla pubblicazione, su Twitter, di una mappa della “Grande Albania”, ovvero un progetto geopolitico su base etnica che oltre allo stato…

La coda

Secondo Ludwig Wittgenstein, le parole ci permettono di visualizzare delle immagini mentali di fenomeni e fatti. È attraverso questa visualizzazione interiore che comprendiamo il significato di quelle parole, costruendoci un’immagine specifica e che è a sua volta veicolo per comunicare…

Leggere James Baldwin per capire l’America di oggi

Violence is part of American culture, violence is as American as cherry pie (H. Rap Brown) Lo scorso 3 febbraio hanno ufficialmente avuto inizio le primarie dei Democratici negli Stati Uniti, che determineranno il candidato che sfiderà Donald Trump nella…

Joyce Carol Oates: quando il sogno americano diventa un incubo

L’America di Joyce Carol Oates è quella delle città post-industriali in rovina, dei vasti appezzamenti di terra abbandonati e dei cantieri industriali in affitto; è l’America delle piccole città squarciate dalle autostrade, dove la luce delle insegne a neon dei fast-food rimbalza sui finestrini delle auto in corsa.

Tommaso Landolfi, il traduttore da tana della Russia

a cura di Sara Deon Nella prefazione ad Aspetta Primavera, Bandini (Einaudi, 2016), lo scrittore Niccolò Ammaniti ripensa alla sua ammirazione giovanile per autori come John Fante, Stephen King ed Ernest Hemingway, e propone una distinzione tra quelli che chiama…