Stefano Peradotto
13 Articles0 Comments

Francesca Frigerio: l’arte di tradurre (lentamente) Rebecca West

Incontrare Francesca Frigerio, la traduttrice di Rebecca West per Fazi, al Salone del Libro di Torino è un’esperienza davvero particolare. Tutto intorno a noi c’è ressa, spintoni, una cacofonia di voci e rumori che si mescolano in una generica amalgama…

Big Brother is not watching you

I Romani sostenevano che non ci fosse nessun legame forte e inscindibile come quello tra fratelli. I genitori sono destinati a venire a mancare, lasciandoci orfani e spaesati tra le grinfie del vasto mondo, gli amici vanno e vengono, gli…

Big Banana nella Grande Mela

Che suono ha New York? Per i più prosaici è indubbiamente la polifonia cacofonica dei clacson, il sommesso borbottio dei motori, lo sferragliare del subway che sembra sempre sul punto di smarrire bulloni lungo il suo tragitto. Per chi, invece,…

10 libri di sport da leggere anche se non si è appassionati di sport

L’epos è cambiato, è un dato di fatto. Dal clangore dei campi di battaglia, dall’ira del Pelide Achille, dalla cavalleria di re Artù e Orlando, perfino dall’epica aviatoria di D’Annunzio, si è passati a un altro tipo di narrazione eroica,…

L’insostenibile inseguimento della cintura nera corporativa | Intervista a Eduardo Rabasa

Eduardo Rabasa presenta a Milano il suo nuovo romanzo Cintura Nera e ci racconta di un mondo lavorativo distopico, ma non tanto diverso da quello reale. Milano, esterno notte. Quando il buio è già calato e i lampioni illuminano le…

Aiuto, c’è un lupo minimalista a Berlino!

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo di Roland Schimmelpfennig è un libro profondamente, autenticamente tedesco, come da anni non se ne leggevano

Jonathan Coe, ti sei impaludato anche tu nel Middle England

Caro Mr. Coe, ti scrivo, e so che ne avvertivi il bisogno. So che sei un appassionato lettore de L’Indiependente, che orienti gran parte delle tue scelte musicali e letterarie sulle recensioni che qui vi leggi, che riponi un valore…

Nestor Burma consiglia: non accettate cioccolatini dagli sconosciuti

L’Uomo ha sempre avuto, insita e congenita, la volontà di primeggiare. Forse perché, in natura, l’ordine stesso a cui appartiene è quello dei primati e quindi, già nel nome, porta con sé l’insopprimibile pulsione a essere primo, a ribellarsi all’omologazione,…