Letteratura

Chris Offutt, il Kentucky e suo padre il pornografo

La recente uscita della versione italiana di My father, the pornorgrapher. A memoir (2016) per Minimum fax (Mio padre, il pornografo, 2019) rappresenta una buona occasione per tentare un’incursione nella narrativa dell’americano Chris Offutt. Come rivelato dalla raccolta di racconti…

Raccontare un genocidio | La casa del dolore altrui di Juliàn Herbert

Juliàn Herbert, messicano di Acapulco, poeta, scrittore, musicista, uno dei più poliedrici esponenti culturali del suo paese ci conduce in un viaggio nel tempo alla scoperta di una delle pagine più nascoste e più atroci della storia messicana

Book Pride e la pluralità multiforme e trascinante del desiderio | Intervista a Giorgio Vasta

Dal 15 al 17 marzo si svolgerà presso la Fabbrica del Vapore di Milano la quinta edizione di Book Pride, Fiera Nazionale dell’editoria indipendente; per il secondo anno sotto la direzione dello scrittore Giorgio Vasta. Un cambio di spazi necessario…

10 libri di sport da leggere anche se non si è appassionati di sport

L’epos è cambiato, è un dato di fatto. Dal clangore dei campi di battaglia, dall’ira del Pelide Achille, dalla cavalleria di re Artù e Orlando, perfino dall’epica aviatoria di D’Annunzio, si è passati a un altro tipo di narrazione eroica,…

Lawrence Ferlinghetti: come essere beat e arrivare ai cento anni

Nel 1956 l’editore della City Lights Books Lawrence Ferlinghetti pubblicò Howl and Other Poems – sapeva che probabilmente sarebbe stato uno schiaffo in faccia al buonsenso comune, con quelle menti migliori di un’intera generazione distrutte dalla pazzia che si trascinavano tra…

L’idiota di Elif Batuman e quell’omaggio a Dostoevskij

“Più tardi si vedono le cose in modo più pratico, pienamente conforme a quello del resto della società, ma l’adolescenza è il solo tempo in cui si sia imparato qualcosa.” M.Proust L’Idiota è l’esordio letterario di Elif Batuman, americana profondamente…

Ma voi non sapete che cos’è l’amore: Bukowski, Carver e il “minimalismo” americano

“La gente saliva sciamando dalla sotterranea. Come insetti, senza volto, impazziti, mi sbattevano contro, mi venivano addosso, mi circondavano, implacabili. Giravano come trottole, si urtavano, si spingevano; emettevano suoni orribili” Charles Bukowski moriva il 9 marzo 1994, venticinque anni fa.…

Perché dovremmo essere tutti femministi

L’otto marzo è la Giornata internazionale della donna, nata per ragioni storiche con il fine di ricordare sia le importanti conquiste ottenute in ambito sociale, politico ed economico che le discriminazioni di cui ancora le donne sono oggetto in tutto…