Recensioni

Raccogliamo i migliori dischi, proviamo ad ascoltarli, farveli ascoltare e raccontarveli. Dicono che la recensione sia un genere morto, proviamo a vedere se possiamo farlo risorgere

Prodigy – No Tourists

Testa alta, sguardo deciso e mascella serrata: non sarebbe difficile, incrociandola, riconoscere quella sensazione di invincibilità, con un pizzico di spavalderia, che No Tourists sin dalle prime note trasmette. E che viene alimentata dai Prodigy in ognuna delle 10 canzoni di…

Cat Power – Wanderer

La storia di Cat Power è quella di una donna che ha sempre affrontato la vita a cuore scoperto, incapace di silenziare le proprie emozioni davanti a se stessa e agli altri. Il pubblico che la segue da tempo lo…

Unknown Mortal Orchestra – IC-01 Hanoi

Come il pane con la nutella dopo aver finito di fare i compiti negli anni delle elementari, come il bagno caldo dopo una dura giornata di lavoro novembrina, come il viaggio in Portogallo che tanto si era sognato, dopo una…

Matthew Dear – Bunny

Ruvido crooner dal cuore nero e sexy o padre affettuoso che scherza con la sua bambina? Matthew Dear continua a giocare con le sue dicotomie con risultati apprezzabili e una voce più autorevole del solito.

Thom Yorke – Suspiria

Esce oggi Suspiria, colonna sonora di Thom Yorke per il remake firmato da Luca Guadagnino del grande classico horror di Dario Argento

Richard Ashcroft – Natural rebel

Potrebbe trascorrere solo un minuto o tutti i quarantasei del disco, passare una canzone o dieci e sarebbe difficile accorgersene. Perchè Natural Rebel, l’ultimo lavoro da solista di Richard Ashcroft, è uno di quegli album che scorre liscio senza ostacoli,…

The Winstons & EDMSC – Pictures at an Exhibition

Il ritorno dei Winstons è un omaggio ai Quadri da un’esposizione di Musorgskij in una interpretazione malinconica e fedele che guarda con distacco al disco di Emerson, Lake & Palmer

Kurt Vile – Bottle It In

Lunghe strade che ci collegano a periodi passati, che aleggiano in atmosfere sognanti, fatte di loop e arpeggi di chitarra. C’è una parola, ripetuta in Bottle It In, che ne racchiude lo spirito e lo stile: backwards. A rovescio, indietro.…