Recensioni

Raccogliamo i migliori dischi, proviamo ad ascoltarli, farveli ascoltare e raccontarveli. Dicono che la recensione sia un genere morto, proviamo a vedere se possiamo farlo risorgere

Modeselektor – Who Else

Che si trattasse di una sfida, copertina e titolo dell’album lo avevano lasciato intendere senza troppi fronzoli, ancor prima di ascoltare i pezzi. Alla grafica retrò a tinte psichedeliche di forte impatto e all’irriverente domanda da spot pubblicitario mancava, forse,…

Edda – Fru Fru

Con quella sua voce stridula, acuta, sostanzialmente sofferta, lo si ama o lo si odia, Stefano Rampoldi, e quel suo modo sempre unico e diretto di essere sincero, costi quel che costi. Qualità questa (almeno per chi la ritiene tale)…

C’mon Tigre – Racines

Benvenuti nel mondo dei C’mon Tigre. Immaginate di indossare uno scafandro alla 2001: Odissea nello spazio. Immaginate di uscire dalla porta di casa vostra e di lanciarvi a capofitto, legati solo da una corda alla maniglia, nella variopinta e caotica…

Yann Tiersen – ALL

È mattina presto, potrebbe essere l’alba visto che l’unica luce nella stanza buia è quella dei raggi del sole che filtrano dalla tapparella. C’è silenzio, tutto è immobile. Ed ecco che si sentono delle voci, voci di bambini che ridono,…

Be Forest – Knocturne

Il freddo pungente entra nelle ossa mentre camminiamo per le vie della città e, quando calano le tenebre, l’unica arma di difesa per ripararsi dalle sferzate del vento sono le nostre cuffie: i Be Forest si ascoltano così. Con la…

Panda Bear – Buoys

Quattro anni. Sono passati quattro anni dalla pubblicazione dell’ultimo album di Panda Bear e ora finalmente ci siamo: Noah Lennox è tornato. Certo, non sono stati anni di silenzio totale considerando l’uscita di Painting With nel 2016, ma quello è…

Beirut – Gallipoli

Innamorarsi di nuovo, seppur nei ricordi, di quanto già vissuto. Creando una personalissima macchina del tempo per risentire quel calpestio sulla terra, quel cigolio delle finestre e quel vento tra i vicoletti, al calore tiepido del sole già troppo lontano.…

Massimo Volume – Il Nuotatore

Non è facile raccontare un nuovo album dei Massimo Volume, soprattutto quando si tratta di un disco che segue sei anni di silenzio di una delle band che ha impresso il suo marchio stilistico nella storia della musica rock italiana.…