Francesco Chianese
57 Articles0 Comments

Irrequieto e tendenzialmente poco incline a credere nell'esistenza di una età adulta, fuori posto più o meno in qualsiasi contesto, giornalista redento, scrittore poco ispirato, musicista che prova a ormai a smettere con una certa costanza, nerd part-time e true believer con episodiche crisi di autostima, e pure, pare, una cosa che chiamano dottore di ricerca, in letterature comparate. Ha scritto un libro per Mimesis: «Mio padre si sta facendo un individuo problematico». Padri e figli nell'ultimo Pasolini (1966-75). Al momento, è spiaggiato a Long Beach, California. Se la vita è una bicicletta che se non pedali cadi, vediamo pure di non bucare. Meno male che almeno la musica, quella non si esaurisce mai.

Una “tipica” estate al mare? Per sempre di Assia Petricelli e Sergio Riccardi

Già autori delle Cattive ragazze, Assia Petricelli e Sergio Riccardi tornano rispettivamente ai testi e ai disegni per regalarci con Per sempre una bella storia di vacanze estive e coming-of-age. Un’operazione rischiosissima, perché contiene la serie di quesiti cruciali che…

Prospettive inattuali | L’altro Messico: un’eterotopia o una ferita aperta?

IV. Eterotopia o ferita aperta? L’altro Messico di Gloria Anzaldúa nella narrativa di Valeria Luiselli, Christina Henríquez, Laia Jufresa e Myriam Gurba Le prospettive inattuali sono nate da un’idea non troppo definita e con un programma ancora più vago, che…

Prospettive Inattuali | Presente o futuro? Distopie americane tra USA e Brasile

III. Mondi separati dalla stessa lingua e uniti dalla stessa visione distopica: meriti, demeriti e la più grande narrazione anti-familiare disponibile su Netflix L’immagine di un imprenditore multimiliardario che finanzia la spedizione di due astronauti americani, dando luogo al primo…

Il Salone del Libro tra tradizione e traduzione

Anche quest’anno, a Salone concluso, si respira la tipica malinconia da fine del Salone: l’abbiamo aspettato tutto l’anno, ci siamo tuffati nel solito turbine di eventi, e ne siamo usciti più che sazi. Anche se con un programma ridotto, in…

Se non puoi avere il Salone, arriva il Salone EXTRA (14-17 maggio)

Nei prossimi anni, forse ci ricorderemo di questa edizione “extra” del Salone del Libro collegandola immediatamente all’immagine digitale di Nicola Lagioia che, vagamente spettinato e indossando una camicia che difficilmente passa inosservata, ci introduce alla sua prima e, dice, probabilmente…

Prospettive Inattuali | Due o tre cose che ho imparato

II. Le ragioni sbagliate e quelle giuste: Due o tre cose che credo di aver imparato sugli italiani e che leggendo Claudia Durastanti e John Fante durante la pandemia ho capito essere sostanzialmente vere Ho cominciato a rimandare il secondo…

Prospettive Inattuali | L’intersezionalità ai tempi di Netflix: Sex Education

L’intersezionalità ai tempi di Netflix: Sex Education Risulterà un mistero a pochi, che il titolo di questa rubrica richiami una serie di scritti di Friedrich Nietzsche, specialmente qui dove scrivo, a Torino, dove il filosofo ha soggiornato a lungo, e…

Norman Fucking Rockwell: la “golden hour” di Lana Del Rey

Mi hanno sempre incuriosito gli studi che cercano di analizzare gli effetti della musica sul nostro cervello, almeno quanto i critici musicali che affermano di poter scrivere una recensione di un disco indipendentemente dal proprio coinvolgimento emotivo e personale nell’ascolto.…