Interviste

Qui è dove ci troviamo di faccia con qualcuno e gli facciamo qualche domanda, lui o lei ci rispondono con cortesia e poi riportiamo la conversazione a tutti

La combattente di Stefania Nardini: intervista alla scrittrice che racconta un amore e la passione politica

La combattente è un romanzo che ha al centro un mistero che per disvelarsi passa dalla giovinezza dei protagonisti nel bel mezzo degli anni Settanta. La voce narrante è di Angelita, un personaggio d’ispirazione.

“I nostri corpi continuano a essere un campo di battaglia” | Intervista a Sarah Rose Etter

Portato recentemente in Italia da Pidgin Edizioni, Il libro di X è il romanzo di esordio di Sarah Rose Etter. La protagonista è Cassie che, come la madre, e ancor prima la nonna, ha il corpo annodato. Un rigonfiamento all’altezza…

Dentro e fuori il Carapace | Intervista a Lisa Ginzburg

Un rifugio sacro, un peso ingente da dividere sempre in due. Il carapace protegge e rende vulnerabili, isola e logora lentamente. Cara pace (Ponte alle Grazie, 2020) di Lisa Ginzburg è, prima di tutto, una storia di abbandono, di assenza.…

Scomporre Hemingway e trovare l’uomo

Paolo Giordano, Roberto Saviano, Alessandro Piperno. Cos’hanno in comune questi tre scrittori? Antonio Franchini è la risposta, editor di Mondadori quando scoprì i loro testi nei primi anni Duemila. E il titolo La solitudine dei numeri primi? Fu sempre lui…

Blu | Intervista a Giorgia Tribuiani

Nel 2018 Giorgia Tribuiani, classe ’85, ha esordito con “Guasti” – Voland, 2018. Leggendolo, ricordo di aver pensato di aver trovato una scrittrice nuova, capace di utilizzare la penna come un punteruolo e con quel punteruolo di scavare, tagliare, graffiare.…

Il fantasma dell’Agro Pontino | Intervista Alice Urciuolo

Crescere nell’Agro pontino. Crescere in adorazione e in odio. Del proprio corpo, degli altri, degli eventi che attraversano la vita degli adolescenti di provincia. L’adorazione che può trasformarsi in ossessione, in gioco possessivo. Crescere significa anche confrontarsi, specchiarsi nelle vicende…

Italiana in un paese senza nome

La montagna. La Sila calabrese, una madre generosa e selvaggia. Multiforme. Lo sfondo che anima la vita di Maria Oliverio, per tutti Ciccilla. Una donna, anzi una ragazza italiana che diventa una delle più celebri brigantesse di fine Ottocento. Il…

Razzismo e intersezionalità: in dialogo con Nadeesha Uyangoda

“La razza, una cosa che esiste e non esiste allo stesso tempo, è l’elemento che più ha definito la mia esistenza. Io sono la mia pelle, i miei capelli, il mio nome, sono le tradizioni dei miei genitori.” In questa…