Federica Guglietta
30 Articles0 Comments

Leggo, scrivo, faccio cose. Mi piacciono le storie che finiscono male.

Gabbie mentali, prigionie impreviste: La ragazza unicorno di Giulia Sara Miori

Un piccolo romanzo rosa confetto, ma pieno di tensione. Questo è, riassunto in mezza riga di quaderno, La ragazza unicorno, il primo romanzo di Giulia Sara Miori recentemente arrivato in libreria per Marsilio. Una storia nera, a discapito della copertina…

Confidenza di Domenico Starnone nel film di Daniele Luchetti

Confidenza è un romanzo di Domenico Starnone, pubblicato nel 2019 da Einaudi, che dopo Lacci (2014) e Scherzetto (2016), chiude una trilogia dedicata a sentimenti e relazioni umane (umanissime). Confidenza, dal 24 aprile 2024, è anche un film uscito nelle…

Salvarsi non è una colpa: Grande meraviglia di Viola Ardone

Lunatica. Malinconica. Lasciva. Dispettosa. Irosa. Irriverente. Ciarliera. Mendicante. Menzognera. Esibizionista. Incoerente. Dedita all’ozio. Petulante. Pazza morale. Vite intere etichettate sotto questi aggettivi perentori, e la lista era ancora lunga. Prima della legge Basaglia (1978), bastava la parola di un membro…

La fine dell’Estate caldissima

Ci sono trentanove gradi, ci sono delle regole. Si inizia. Estate caldissima è un sussurro stremato dalle alte temperature, forse un’imprecazione a mezza bocca, sicuramente un dato di fatto che ci accompagna da più di qualche anno ormai. Estate caldissima…

Quei fantasmi con gli occhi chiusi di Edurne Portela

Anche se te lo lasci alle spalle, il passato continua a inseguirti. Dopo Meglio l’assenza, romanzo di formazione ambientato tra gli anni Ottanta e Novanta nei Paesi Baschi, il racconto di una relazione tossica nel successivo Forme di lontananza e,…

Ricordando Amelia Rosselli, l’undici febbraio

Fotografia di copertina di Dino Ignani Ventisette anni fa, l’11 febbraio 1996, Amelia Rosselli decise di lasciarci buttandosi dal balcone del suo appartamento in via del Corallo a Roma. Grandissima voce poetica del Novecento, e non solo ha vissuto un’esistenza…

Per Elsa Morante: Le pupille di Alice Rohrwacher

Più di un piccolo film di Natale. Più di un omaggio a una lettera che Elsa Morante scrisse il 21 dicembre del 1971 al suo caro amico Goffredo Fofi quando, per augurargli buon natale e felice anno nuovo, coglie l’occasione…

Volevo essere il parrucchiere delle dive, sono diventato Augusten Burroughs

Adoro le cose che luccicano, adoro le stelle dello spettacolo. Un giorno voglio diventare una stella, proprio come mia madre e come Maude. Negli anni Settanta un ragazzino americano di nome Christopher Robison passava le proprie giornate tra le urla…