Alessia Ragno
60 Articles0 Comments

“Moriremo tutti, ma non oggi”, parola di Emily Austin

Gilda (in inglese pronunciato Ghilda) è una ragazza di ventisette anni, omosessuale e atea, protagonista del romanzo “Moriremo tutti, ma non oggi” della scrittrice canadese Emily Austin, in Italia pubblicato da Blackie edizioni. Sin dalle prime pagine del libro è…

“Gli aghi d’oro” e le opere di Michael McDowell oltre la narrativa di genere

Nelle poche testimonianze reperibili su Michael McDowell c’è una costante, ovvero una frase firmata da Stephen King che definì il suo amico scrittore “the finest writer of paperback originals in America”, il migliore scrittore di romanzi tascabili in America. Un’incoronazione…

Il grande romanzo degli Appalachi: Demon Copperhead

In tutte le interviste, Barbara Kingsolver racconta sempre la stessa versione dei fatti quando le chiedono della genesi di “Demon Copperhead”: lei seduta alla scrivania che fu di Charles Dickens, a Broadstairs, Gran Bretagna, con in mente l’obiettivo di scrivere…

Tre domande: Giacomo Longhi, curatore di “Iran Under 30”

Il laboratorio letterario dell’Iran è il cuore di “Iran Under 30”, raccolta di racconti di giovani autrici e autori esordienti iraniani curata da Giacomo Longhi, con le traduzioni di Melissa Fedi e Federica Ponzo, ed edito da Polidoro editore. Dodici…

Il martirio di Blandine: La gabbia dei conigli di Tess Gunty

“La gabbia dei conigli”, edito da Guanda nella traduzione di Alba Bariffi, è l’esordio nel romanzo di Tess Gunty, vincitrice del National Book Award for Fiction nel 2022, la più giovane dai tempi di Philip Roth nel 1960 (a 27…

Genealogia del trauma: “Figli, figlie” di Ivana Bodrožić

Lucija è una giovane donna immobile a letto per volontà del destino perché un incidente l’ha paralizzata e può soltanto muovere le palpebre in cenno di assenso quando le altre persone si ricordano di parlare con lei. Dorian, invece, è…

Amore e scrittura nella Bible Belt statunitense: Lee Cole, “Mani nella terra”

In molte delle interviste concesse dopo la pubblicazione di “Mani nella terra”, il suo romanzo d’esordio, lo scrittore statunitense Lee Cole dichiara che sono tre le ispirazioni letterarie della sua scrittura e le cita in ordine di importanza: Bobbie Ann…

Grazia Cherchi, intellettuale del Novecento

[…] all’indomani della morte di Grazia Cherchi sentii che il miglior modo in cui i suoi amici potessero onorarla sarebbe stato il comportarsi come se Lei ci fosse ancora: con i suoi incitamenti, con i suoi netti giudizi, col conforto…