Federica Guglietta
23 Articles0 Comments

Leggo, scrivo, faccio cose. Mi piacciono le storie che finiscono male.

Volevo essere il parrucchiere delle dive, sono diventato Augusten Burroughs

Adoro le cose che luccicano, adoro le stelle dello spettacolo. Un giorno voglio diventare una stella, proprio come mia madre e come Maude. Negli anni Settanta un ragazzino americano di nome Christopher Robison passava le proprie giornate tra le urla…

Bello come ritirarsi dal mondo | Piovevano uccelli di Jocelyne Saucier

Il pleuvait des oiseaux (in italiano Piovevano uccelli) è un romanzo della giornalista e scrittrice canadese Jocelyne Saucier. Pubblicato in Canada dieci anni fa, è arrivato per la prima volta in Italia grazie a Gremese Editore nel 2013 ed è…

Non ci stavi contenta alla città? L’Arminuta tra libro e film

Ero l’Arminuta, la ritornata. Parlavo un’altra lingua e non sapevo più a chi appartenere. L’Arminuta, romanzo di Donatella Di Pietrantonio pubblicato da Einaudi nel 2017 e vincitore del Premio Campiello nello stesso anno, è una storia dal sapore ferrantiano che…

La fantapocalisse linguistica di Domitilla Pirro

Se c’è una scrittrice attualmente in attività capace di raccontare bene le vite di ragazzini e ragazzine e, soprattutto, pure di comunicare con loro, come a dire io ci sono, sono qua, totalmente con voi, vi capisco, vi ascolto tutti…

Per Pippa Bacca: L’abito bianco di Nathalie Léger

Leggere Nathalie Léger mi ricorda un po’ Annie Ernaux, ciascuna a suo modo sa raccontare bene la storia che diventa vita e la vita che diventa storia, senza mai tralasciare testimonianze, parole, film, canzoni, libri, personaggi e volti che per…

Domani avremo altri nomi, o forse no

[…] aveva scoperto di colpo che non sapeva come andare avanti, che Lei si era portata via anche le istruzioni per farlo. A chiudere Club privé, disco del 1999 dei Massimo Volume, c’è un pezzo che si chiama Altri nomi,…

Una mappa di tutti i luoghi in cui ho pianto in vita mia: Il libro delle lacrime di Heather Christle

È un dato di fatto: nella vita si piange e neanche poco. Spesso e volentieri. Mai davvero quanto si vorrebbe. A volte si rimandano indietro le lacrime. Ci si piange dentro. Da soli, in compagnia, in casa, per strada. Giusto…

La scrittura di Siri Ranva Hjelm Jacobsen tra isole, mari e mito

Le isole più piccole possono nascere in una notte, e sparire in una notte. Laggiù sotto il mare, tutte le terre emerse s’incontrano. Ci sono storie che, per ciascun lettore, sono una vera e propria culla. Qualcosa che va oltre…