Martina Neglia
53 Articles0 Comments

Tra scrittura, finzione e potere | Intervista a Claudia Petrucci

Leggendo L’esercizio, romanzo di esordio di Claudia Petrucci, pubblicato da La nave di Teseo, non si può fare a meno di ritrovarsi a sondare quel nebuloso confine che separa l’autenticità delle persone che ci circondano e le proiezioni dei nostri…

L’incontro con una donna: Sibilla Aleramo

“Io non domando fama, domando ascolto” scriveva Sibilla Aleramo, pseudonimo di Marta Felicina Faccio detta Rina, ed è solo una delle tante donne scrittrici della nostra letteratura e non solo che potrebbero ancora reclamare il diritto a essere lette e…

Milkman e le mille declinazioni della violenza

Tra i vincitori passati più in sordina degli ultimi Man Booker Prize – quest’anno vinto ex equo dall’accoppiata Evaristo / Atwood – c’è sicuramente Milkman di Anna Burns, arrivato da pochi mesi in Italia grazie a Keller Editore con la…

Elogio della rabbia | Intervista a Salvatore La Porta

Salvatore La Porta – già autore di Less is more e altri testi con la Villaggio Maori Edizioni – torna a pubblicare con Il Saggiatore Elogio della rabbia, un manifesto dove in poco meno di duecento pagine difende il sentimento…

Le funkeiras di un Brasile in cambiamento | Intervista ad Alberto Riva

Dopo averci raccontato Berlino, The Passenger ritorna al suo tentativo di tracciare una geografia culturale dei Paesi con l’ultimo numero dell’anno dedicato al Brasile – probabilmente la nazione più difficile, così grande e viva; ricca di gioie quanto di drammi.…

Raccontare la transizione: Un uomo deve essere forte di Ciavattini e Perino

Il 20 novembre ricorre il TDoR – Transgender Day of Remembrance – giornata mondiale contro l’odio nei confronti delle persone transgender. Persone nate con caratteristiche sessuali diverse dal genere a cui sentono di appartenere e che costituiscono, all’interno della società…

Morte e vita uniti dalla poesia in Permafrost di Eva Baltasar

Mi sono collocata in un limite, ci vivo dentro, aspetto il momento di abbandonarlo questo limite, la mia dimora provvisoria. Provvisoria come tutte le dimore, infatti, o come un corpo. Questo è uno dei passaggi su cui si torna più…

La strega, la rabbia, il desiderio | Intervista a Rebecca Tamás

Di poesia se ne legge poca, troppo poca. Forma di linguaggio inspiegabilmente snobbata dalla maggior parte dei lettori, forse perché considerata difficile nonostante sia l’unica – o comunque la più precisa – per far brillare di vivida lucidità le immagini…